GIRO DEI TRE SANTUARI - gita famiglie - Panoramico itinerario lungo la Gardesana occidentale

10 maggio 2009

Giro dei tre santuari

Sal - Lago di Garda

Dalla S.S. della Gardesana occidentale si arriva al bivio per Renzano. Da qui si segue a piedi la strada asfaltata che sale al paese. Attraversato l'abitato, seguendo le indicazioni per la Madonna del Rio si imbocca una strada sterrata con il n. 16 che, nella vegetazione dell'omonima valletta, conduce al Santuario della Madonna del Rio m. 172 (ore 0.50). Tradizione vuole che il santuario sia stato eretto nel XVIII secolo sul luogo di comparsa della Madonna in una grotta scavata dal rio: su una pietra bianca ci sarebbe l'impronta del suo piede. Per sentiero in pochi minuti, è consigliabile la digressione alla cascata. A destra del santuario, in un boschetto, sale un sentiero: lo si segue a svolte raggiungendo le tubazioni dell'acquedotto. Al sovrastante bivio si prende a sinistra la mulattiera che taglia il fianco occidentale della valletta. Ci si alza sul fondo sassoso e, nel bosco, si sale su strada più larga e comoda alla case di Milordino m. 375 e a quelle di Milord m. 437 (ore 0.40). Si prosegue sulla strada giungendo tra le case al Santuario della Madonna del Buon Consiglio di Bagnolo m. 516, con portico e rifugio Ana attorniato dai cipressi (ore 0.15). Si prosegue per il segnavia 17B passando dinnanzi ad un'azienda agricola su stradina, poco sotto il crinale, per prendere poi una stradicciola sabbiosa che conduce al Passo della Stacca m. 458 (ore 0.40). Anzichè scendere verso il Garda si prosegue dritti lungo il crinale, seguendo il segnavia 15 della BVG (Bassa Via del Garda), salendo in breve ad un altro valico panoramico in vista del lago. Si giunge cosi alle casette di Gardesina e poco dopo, par strada asfaltata, al Santuario di S. Bartolomeo m. 480 (ore 0.20). Proprio sotto la chiesa, badando alle segnalazioni nell'erba alta, si segue il sentiero 17-BVG che taglia per i prati e inizia a scendere nel bosco di pini. Si giunge cosi ai piedi della Corna, uno sperone roccioso che offre un magnifica panorama sul Golfo di Sal. In direzione ovest, sul sentiero 17, si cala lungo un dosso, nel bosco di pini a svolte, sbucando su una stradina in terra battuta. Proseguendo sulla BVG fra gli ulivi, si scende sulla strada statale 45 bis della Gardesana occidentale, e per questa a destra si torna al punto di partenza (ore 1.30).

(tratto da : Kompass guida escursionistica - I monti del Garda)

* Dislivello in salita: m. 400
* Ore cammino: 4,00
* Difficoltà: E

* Quote di partecipazione: soci adulti 15,00
soci giovani 5,00
non soci + 3,00

Orario: