MARZOLA

28 OTTOBRE

Marzola


La caratteristica delle montagne intorno a Trento è che hanno tutte dei panorami favolosi. La modesta cimetta della Marzola, per esempio, ha una visuale insospettabilmente strepitosa: sulla sua cima sud si trova un "osservatorio" circolare con delle mire per identificare le vette circostanti a 360, che vanno dal Gruppo di Brenta alla Catena del Lagorai, dal Caeè Alto al Cevedale, dalle Dolomiti alle Pale di S. Martino, con vista mozzafiato sulla Val d'Adige e la città di Trento, sulla Valsugana con il grande Lago di Caldonazzo.

Dal Passo Cimirlo a quota m. 733, per strada asfaltata, si sale ai Piani dove si stacca il sentiero che porta alla croce del Chegul m. 1.263. Proseguendo si giunge agli Stoi del Chegul m. 1.311 e montando la lunga dorsale si passa nei pressi del Doss dei Corvi e poi del curioso pinnacolo del "Popo" o "Omenet" giungendo infine sulla cima nord della Marzola m. 1.738 (ore 3,00). Si scende ora verso la Sella della Marzla e ad un bivio si devia per i prati della Sella di Terrarossa passando dal Rifugetto m. 1.100.
Per strada forestale si perviene in località Sabbionare ove sorge un grazioso agriturismo e, imboccata Via Fabio Filzi, si conclude lungo la Strada Provinciale do Vigolo Vattaro m. 724(ore 2,20).

* Dislivello in salita: m. 1.005
* Dislivello in discesa: m. 1.014

* Ore effettive di cammino: 5,50
* Difficoltà: E

* Quota di iscrizione: Euro 12,00 che comprende trasporto in pullman e assicurazione

Accompagnatore: Fausto ANDRIGHETTONI

Iscrizioni in Sede fino al 26 ottobre dalle 18,00 alle 19,00

Pullman
Orario:ore 7,00 al parcheggio ASM di Via Manzoni