Cime GIOVERETTO m. 3.439 e COLLECCHIO m. 2.957

Grande e bella escursione di due giorni.
* 1 giorno Imbocchiamo la Val Martello per giungere poco dopo l'abitato di Ganda, al rifugio Gioveretto nei pressi dell'omonimo lago a quota 1880 dove inizia l'escursione. Per il sentiero n. 17 costeggiamo il lago in leggera salita per poi risalire ripidamente la Val Gioveretto attraverso boschi di larici e abeti fino ai piccoli laghi Giallo e Verde a quota 2730: alle nostre spalle magnifica è la vista del Gruppo Ortles-Cevedale fino alla Punta di Lasa. Proseguiamo lungo un tratto di sfasciumi, poi per un piccolo nevaio, superando una dorsale morenica che ci immette sulla vedretta superiore del Gioveretto che che costeggiamo per un breve tratto per giungere poi alla forcella di Gioveretto m. 3.280. Da qui la salita alla cima sarà facoltativa perchè alpinistica con un piccolo tratto attrezzato con fune metallica. La fatica sarà comunque ripagata dall'ampio panorama che potremo ammirare ai piedi della grandissima croce posta sulla cima.
Già dalla forcella di Gioveretto avremo modo di vedere il sottostante Lago Verde e l'adiacente Rifugio Canziani m. 2.561, dove giungeremo scendendo lungo un tratto di sfasciumi seguito da un comodo sentiero.
Pernottamento al rifugio.

* 2 giorno Dal Rifugio, superando la diga del Lago Verde, prendiamo il sentiero n. 12 che, in leggera discesa, porta al bivio nei pressi del Lago Lungo m. 2.339. Qui prendiamo il sentiero n. 107. In costante salita e attraverso i laghi di Collecchio giungiamo al Lago Nero m. 2.538. Ora il sentiero si fa più ripido. Risaliamo poi in diagonale lungo la cresta morenica per giungere in vetta al Collecchio m. 2.957. Il sentiero per la discesa, dapprima pianeggiante fino al passo del Collecchio e poi con ripidi zig zag lungo il sentiero 145, porta al rifugio Stella Alpina Lago Corvo m. 2.425 con vista su numerosissimi laghetti alpini. Al rifugio possibilità di ristoro. Dal rifugio prendiamo il sentiero n. 108, dapprima in leggera discesa e poi, più ripidamente, fino a Malga Caldesa m. 1.890, proseguiamo attraverso ripidi boschi fino a raggiungere una comoda strada forestale con la quale arriviamo al posteggio in località Cavallar m. 1.550. Da qui un servizio di bus-navetta ci porterà in Val di Rabbi dove troveremo il pullman ad attenderci.

Dislivelli:
* 1 giorno in salita m. 1.400 (fino alla forcelle Gioveretto)
m. 1.559 (per la cima Gioveretto)
Tempi di percorrenza 7 - 8 ore
Difficoltà: EE - EEA

* 2 giorno in salita m. 715
in discesa m. 1.400
tempi di percorrenza 6 - 6.30 ore

Quota di iscrizione: 70,00 che comprende: pullman, pensione al rifugio e assicurazione

Attrezzatura: ramponi o ramponcini, imbrago, moschettone e abbigliamento adeguato alla quota

ISCRIZIONI IN SEDE ENTRO VENERDI' 29 GIUGNO 2007 dalle ore 18.00 alle ore 19.00

ESTRATTO DAL REGOLAMENTO
"Con il solo fatto di iscriversi all'escursione, i partecipanti accettano ed osservano le norme del regolamento e, in conformità a quanto dispone l'Art. 12 dello statuto del C.A.I., esonerano la Sezione e gli Accompagnatori da ogni e qualunque responsabilità di qualsiasi genere per incidenti che potessero verificarsi nel corso della manifestazione." Traversata dalla Val Martello alla Val di Rabbi
Spostamento mediante pullman
Orario:ore 6.00 al parcheggio Scuole Don Milani - Via Balista