Sezione CAI - SAT di Rovereto
Attività della Sezione del 2017
Gruppi
Rifugi e Bivacchi
Archivio escursioni ed attività
Archivio Generale
116° Congresso SAT 2010
Incontri culturali
Home Gruppi Scuola di alpinismo Castel Corno

Scuola di alpinismo Castel Corno

  • Immagini

Brevi
cenni di storia della


Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “CASTEL CORNO”


delle sezioni S.A.T di Rovereto e Mori

 

Nei primi anni sessanta nasce all'interno della Sezione SAT di ROVERETO, allora diretta dal neo presidente Bruno BINI, l'esigenza di insegnare ai giovani alcune nozioni base per affrontare in sicurezza la montagna durante le gite domenicali. Dopo alcuni anni, grazie all'interessamento di Marco CAVALIERI e Giuliano MATASSONI, entrambi membri del Gruppo Roccia e Alta Montagna "Ezio Polo", ha inizio il primo corso roccia, presso la palestra di Castel Corno, diretto dal forte alpinista Bepi De FRANCESCH.
I corsi si susseguono negli anni con il riconoscimento della Commissione Nazionale di Alpinismo e, su iniziativa e del Gruppo Roccia e Alta Montagna "Ezio Polo", vengono attrezzate le palestre di Castel Corno e di Val Scodella.
In quegli anni i corsi vengono diretti dai personaggi più famosi dell'alpinismo locale, da Milo NAVASA di Verona a Marino STENICO di Rovereto.
E' per l'interessamento di Sergio MARTINI, già direttore dei corsi di roccia e alla collaborazione di Graziano MAFFEI, Paolo LEONI e Giancarlo DORIGOTTI che prendono avvìo con entusiasmo i primi corsi di sci-alpinismo, avvicinando alla pratica della montagna invernale molti alpinisti della Vallagarina. E' su questa base che nascerà il futuro corpo di Istruttori della Scuola.
Infatti è nel 1981, grazie alle richieste di Mario TRANQUILLINI, allora direttore dei corsi, che la "Scuola" viene riconosciuta dalla Commissione Scuole di Alpinismo e Sci-Alpinismo del C.A.I.
In seguito la denominazione del Gruppo Istruttori Castel Corno sostituirà la denominazione di "Scuola".
Negli anni successivi vengono istituiti in maniera continuativa, tanto i corsi di Scialpinismo, con la direzione affidata alla guida alpina Renzo VETTORI, quanto quelli di Alpinismo organizzati dal gruppo di Istruttori della sezione SAT di Mori la cui direzione è affidata a Giuliano "Ciano" STENGHEL.
Nel 1992, in ottemperanza alle direttive della Commissione Nazionale Scuole del CAI cambia il nome della scuola che si completa con la seguente denominazione: " Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Castel Corno Rovereto e Mori".
Da allora la Scuola Castel Corno prosegue i suoi programmi in maniera coordinata alternando annualmente i corsi base con quelli avanzati nelle due specialità storiche e vede l'introduzione delle nuove specialità alpinistiche quali l'arrampicata sportiva e ghiaccio.
Recentemente, con la costituzione del "Consiglio Direttivo" e la nomina del nuovo "Direttore", è stato predisposto un nuovo programma per garantire il ricambio degli Istruttori e promuovere l'attività alpinistica nelle sue varie specialità alle nuove generazioni.
Il patrimonio tecnico e organizzativo che in questi 40 anni di vita della Scuola è stato trasmesso alle persone, che a vario titolo hanno frequentato durante i corsi, le crode e i pendii innevati sono il frutto di un comportamento e di un modo di vivere l'alpinismo dato dalla passione, dalla disponibilità e dall'esperienza di ognuno.

La montagna è bellezza, emozione, entusiasmo; ma come accade spesso per le cose più belle della vita, è necessario imparare a conoscerla, per poterla vivere davvero appieno.
Obbiettivo della scuola non è solo di insegnare le varie discipline e tecniche più sicure, ma anche far conoscere la montagna in tutte le sue prospettive senza trascurare altri aspetti, non meno importanti, quali il rispetto verso la montagna, la natura, la tutela e difesa del paesaggio, l’importanza che può avere l’alpinista nella salvaguardia dell’ambiente, aiutando sia chi cammina per sentieri, sia chi arrampica sulle vie più difficili, sia chi percorre itinerari sulle nevi immacolate delle nostre montagne. Essa ha un valore propedeutico e si rivolge non solo ai praticanti, ma anche e soprattutto a quanti desiderano avvicinarsi al mondo della montagna in modo consapevole e documentato.
Apprendere le varie nozioni tecniche e non, che la scuola impartisce, non significa soltanto la massima sicurezza in ogni situazione, ma anche la possibilità di conoscere sempre meglio la montagna, la possibilità di imparare ad amarla sempre di più.

 

Per l'organizzazione della Scuola

ed il programma 2017 clicca

Locandina