Sezione CAI - SAT di Rovereto
Attività della Sezione del 2018
Gruppi
Rifugi e Bivacchi
Archivio escursioni ed attività
Archivio Generale
116° Congresso SAT 2010
Home Attività della Sezione del 2018 News 31 maggio ÷ 13 giugno 2019 TRANSIBERIANA ORIENTALE - MONGOLIA Ulaanbaatar - steppa Mongola - Irkutsk - Ulan-Ude (Buriazia) - Khabarovsk - Vladivostok

9 Ottobre 2018

31 maggio ÷ 13 giugno 2019 TRANSIBERIANA ORIENTALE - MONGOLIA Ulaanbaatar - steppa Mongola - Irkutsk - Ulan-Ude (Buriazia) - Khabarovsk - Vladivostok

TRANSIBERIANA ORIENTALE – MONGOLIA: 31 maggio / 13 giugno 2019
Dopo l’entusiasmante esperienza del viaggio in TRANSIBERIANA nel mese di giugno 2017, da Mosca al Lago Baikal, 12 giorni e quasi 6mila chilometri all’interno dell’immensa Siberia, sulla mitica ferrovia che collega il centro Europa con Vladivostok sulle sponde del mare del Giappone (Oceano Pacifico) 9300 chilometri di interminabili binari, la sezione SAT di Rovereto ha programmato per il 2019 di raggiungere la meta finale a completamento del SOGNO TRANSIBERIANO.


Siamo consapevoli che questa seconda parte è più impegnativa della precedente, una delle motivazioni all’apertura delle adesioni con buon anticipo sulle date di partenza, però con tutta certezza questa seconda parte appagherà notevolmente di più la nostra voglia di vedere, di conoscere, di assaporare quell’aria mistica dell’oltre orizzonte, oltre quell’opaca e invisibile siepe che si apre davanti al nostro desiderio di luce, di aprirci all’ignoto.


Come potete vedere dal programma, quest’anno non ci limiteremo solo alla parte rimanente da vedere della Siberia, la meno conosciuta e frequentata, ma inizieremo il viaggio dalla selvaggia MONGOLIA dove passeremo i primi quattro giorni per lo più fuori dalle città, a contatto delle popolazioni che ancora oggi conservano un po’ di rustico.

Torneremo poi a IRKUTSK, da dove inizierà la vera e ultima parte di TRASIBERIANA costeggiando il Lago BAIKAL, con soste a ULANUDE, KHABAROVSK e infine VLADIVOSTOK.

Anche in questa parte non visiteremo solo le città, ma ancora una volta avremo la possibilità di essere a contatto della popolazione fuori dal “grande giro”.


La sosta di una giornata a MOSCA, prima del volo che ci riporterà a casa, darà l’opportunità a tutti, che per la prima volta o rivedere per altri, di gustare un po’ di quell’atmosfera del tutto singolare che questa grandissima città esprime e rinnova ad ogni sua visita.